IL Pisaurum ai nastri di partenza
Domenica, 18 Settembre 2016

E' iniziata lunedì 23 agosto la stagione 2016-2017 del Basket Pisaurum, dopo il buon quarto posto nel campionato appena conclusasi.

 

La politica della società e' stata quella di confermare un gruppo che ha già dimostrato il proprio valore e siamo convinti migliorerà ulteriormente nella stagione a venire.

 

Punto di partenza e' coach Foglietti che ha sempre svolto un lavoro eccellente da quando e' alla guida della squadra, ottenendo ogni anno risultati ben oltre le aspettative ed i pronostici degli addetti ai lavori.

 

Da qui si e'poi deciso di ripartire da ben sette giocatori che hanno costituito la spina dorsale della squadra nelle scorse stagioni.

Saranno infatti ancora agli ordini di coach Foglietti i playmaker del 1994 Marco Giacomini e Giovanni Bianchi, gli esterni del 1996 e 1997 Filippo Morelli e Lorenzo Foglietti e i lunghi Davide Vichi, Federico Giunta ed Eugenio Cecchini.

Per quanto concerne i nuovi innesti, farà parte del Pisaurum Riccardo Ravaioli, guardia forlivese class e 1992 ma residente ad Urbino per motivi di studio e che ha sposato con entusiasmo il progetto Pisaurum. Trattasi di un giocatore eccellente per la categoria, che garantisce qualità su entrambi i lati del campo, pericolosità offensiva e solidità in difesa e che siamo convinti farà parlare di se in questo campionato.

Altro nuovo acquisto molto importante e' l'ala del 1983 Emanuele Crescentini, giocatore pesarese che può ricoprire entrambi gli spot di ala e che può garantire qualità, esperienza e duttilità. Anche Crescentini cosi come Ravaioli si e' presentato con grande determinazione e voglia di dare il suo contributo alla squadra.

Altri nuovi acquisti sono due giovani provenienti dall'Acquarius Pesaro, il lungo Gabriele Cristiano e l'esterno Andrea Carnaroli che saranno sicuramente utili all'interno delle rotazioni di coach Foglietti.

 


Il campionato che inizierà il prossimo 24 settembre e che vedra' il Pisaurum opposto al Bramante in un derby tutto pesarese appare come sempre competitivo ed incerto.

 

Diverse le squadre che ambiscono ad una posizione di vertice e che hanno acquistato giocatori di nome provenienti da categorie superiori ed anche atleti stranieri.

Per quanto concerne il Pisaurum, se dovessimo guardare al budget l'obbiettivo massimo dovrebbe essere la qualificazione ai play off. Tuttavia questo gruppo ha già dimostrato di poter esser competitivo e l'auspicio e' quello di alzare ulteriormente l'asticella e provare a vincere.

Il fatto che nessuno tra gli addetti ai lavori consideri il Pisaurum come possibile vincitrice dovrà rappresentare un ulteriore stimolo per dimostrare il loro valore e smentire tutti i pronostici e le valutazioni estive